Igiene e Prevenzione

Le malattie che più spesso colpiscono denti e le gengive sono la carie e le infiammazioni gengivali, entrambe causate dalla placca batterica. La placca è una sottile pellicola, invisibile ad occhio nudo, che aderisce ai denti e a tutte le altre superfici presenti nel cavo orale (lingua, guance, protesi, apparecchi) e ospita i batteri che provocano carie, gengiviti e parodontiti.
Per proteggere a lungo la salute dei denti e della bocca occorre mantenere un’accurata igiene orale orale domiciliare (mediante un corretto uso dello spazzolino e del filo interdentale), e sottoporsi periodicamente dal dentista, a seconda dei casi ogni 3-6 mesi, a sedute di igiene orale professionale e a visite di controllo.




Cosa è importante sapere?

Non fumare: il fumo ha azione dannosa sulle mucose del cavo orale.
Usare i collutori solo su indicazione del dentista o dell’igienista: se di tipo sbagliato, o a dosi eccessive, possono creare danni.
Non smettere di spazzolare i denti in presenza di sanguinamento o di dolore: è un errore che crea un circolo vizioso. Non rimuovere i batteri, infatti, fa aumentare l’infiammazione e con essa il sanguinamento e il dolore.